16 milioni di investimenti previsti nel Budget 2021

Ultime novità in evidenza
Filtri
News
Filtri
Categoria
Comune
Data di pubblicazione
  • 2021
  • 2020
  • 2019
  • 2018
  • 2017
  • 2016
  • 2015
  • 2014
  • 2013
  • 2012

16 milioni di investimenti previsti nel Budget 2021

  • Categoria: Comunicazioni

Quasi 16 milioni di euro: è questo il piano degli investimenti che Irisacqua ha in programma sul territorio per il 2021. Lo hanno illustrato i vertici dell’azienda ai soci, i 25 comuni del goriziano, durante la seduta che ha approvato il Budget per l’anno in corso.

Irisacqua si conferma una azienda in salute – ha commentato l’Amministratore Unico Gianbattista Graziani – e il voto unanime dei presenti all’Assemblea ne è testimonianza. Abbiamo iniziato questo 2021 varando il nuovo organigramma societario, con piccole ma importanti modifiche strutturali, per meglio rispondere alle nuove sfide. Per il prossimo futuro puntiamo ad un progressivo innalzamento dei livelli prestazionali della società: maggiore competenza professionale, maggiore formazione, aumento del tasso di progettazioni interne. Questo si aggiunge alle linee guida indicate da ARERA, che ci pongono l’obiettivo di migliorare ancora su tre direttrici tecniche: riduzione delle perdite, adeguatezza sistema fognario, qualità dell’acqua depurata. Questi tre aspetti sono centrali nel piano di investimenti che ci vedrà stanziare oltre 16 milioni di euro proprio in queste tre aree: acquedotto, fognatura e depurazione”.

Nel dettaglio gli investimenti, già pienamente finanziati, programmati per il 2021 vedono 5.476.900 € destinati ad interventi per il sistema acquedottistico, 5.295.957 € per quello di depurazione, e 4.310.802 € per quello fognario, con altri 500mila € destinati al servizio informatico, con un totale che si attesta su 15.583.659 €.

Per quanto riguarda i valori economici del Budget 2021 – ha spiegato il Direttore Generale Paolo Lanaririmangono positivi e in linea con l’anno appena concluso. Il valore della produzione si attesta a quasi 27 milioni di euro, quello dei ricavi dalla vendita dell’acqua è sopra i 24,5 milioni e il risultato dell’esercizio dopo le imposte è previsto a 300mila euro. Il 2020 è stato l’anno dell’emergenza Covid-19, per affrontarla abbiamo costituito un comitato interno all’azienda che si riunisce su base mensile e che lavora per garantire il massimo grado di sicurezza per i dipendenti e gli utenti. La gestione del rischio ha fatto aumentare inevitabilmente alcune voci di costo, come pulizie, sanificazione e vigilanza, ma le azioni intraprese – ha concluso Lanari – hanno fino ad ora permesso di garantire condizioni di lavoro, in presenza e da remoto, ottimali”.

Nel corso dell’assemblea sono stati anche preannunciati la sostituzione di 4.000 contatori di utenze private entro luglio 2021, nella normale attività di rinnovo, e la volontà di rilanciare la cooperazione internazionale con le controparti slovene per nuovi programmi Interreg dopo il successo registrato per il Progetto Cona. Infine, il 2021 vedrà anche la partenza dell’ampio programma di ”Informatica 4.0” con l’affidamento del servizio di progettazione, realizzazione e conduzione operativa di una nuova e integrata piattaforma tecnologica per la gestione di tutti i processi afferenti il Sistema Idrico Integrato.

Pagina aggiornata il 19/03/2021

Notizie correlate