Richiedere una verifica del contatore

Se si hanno dei dubbi in merito al corretto funzionamento del contatore è possibile richiederne una verifica oppure la sostituzione dello stesso utilizzando il modulo scaricabile dalla presente pagina e disponibile presso gli sportelli IRISACQUA. L’immediata sostituzione del contatore senza l’effettuazione della verifica comporta un costo a carico dell’utente pari a € 150,00.  La verifica del contatore può essere effettuata in loco da parte del personale IRISACQUA (su contatori da 3 o da 5 mc/h) oppure presso laboratorio qualificato (verifica metrica) anche in presenza dell’utente.

La verifica del contatore presso l’Utenza sarà effettuata entro 10 giorni lavorativi dalla richiesta e si basa su un’ispezione visiva dello stato di conservazione del contatore e sul confronto con uno strumento di misura posto a valle del contatore stesso in grado di quantificare lo scostamento su un volume campione di 100l . L’esito della verifica sarà comunicato all’Utente contestualmente all’intervento e comunque entro 10 giorni lavorativi dall’intervento.Qualora la verifica in loco dovesse avere esito negativo, cioè qualora la media degli scostamenti risultasse in valore assoluto superiore al 3%, IRISACQUA addebiterà all’utenza un corrispettivo pari a € 25,00.

Nel caso di verifica metrica presso laboratorio qualificato, il personale IRISACQUA procederà con la sostituzione del contatore entro 10 giorni lavorativi dalla richiesta e concorderà con il laboratorio la data di effettiva verifica informando l’utente qualora desiderasse essere presente. L’esito sarà comunicato entro 30 giorni lavorativi dalla data di effettuazione della verifica presso il laboratorio e sarà considerato favorevole all’utente qualora la media degli scostamenti risultasse superiore al 3% dei valori rilevati. Gli oneri della verifica e la riparazione o sostituzione del contatore saranno a carico di Irisacqua se favorevoli all’utente, altrimenti saranno a carico di quest’ultimo nella misura forfettaria di € 250,00.

Per entrambe le modalità di verifica, eventuali consumi erroneamente misurati verranno ricostruiti sulla base dei consumi medi degli ultimi tre anni ovvero, in mancanza di questi, sulla base dei consumi medi annui degli utenti caratterizzati dalla stessa tipologia d’uso. Gli importi calcolati sulla base dei nuovi consumi sono fatturati nella prima bolletta utile emessa dopo la sostituzione del misuratore malfunzionante.

Nel caso in cui si rilevi la presenza di guasti o di un evidente imperfetto funzionamento del contatore, è obbligatorio darne immediata comunicazione ad Irisacqua, in modo che possa effettuare un sopralluogo e provvedere alle necessarie riparazioni. Le spese sostenute, nei casi in cui il guasto sia dovuto a dolo e/o incuria, sono a carico dell’utente.

Pagina aggiornata il 15/07/2020